CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Si gioca con 15' di ritardo
La protesta dell'AIC si tradurrÓ in un ritardo di un quarto d'ora sia nel campionato di serie A e di B.

foto
30 Gennaio 2009 -- La minaccia della sospensione dei campionati incombeva su questo weekend di calcio fino a poco fa, ma l'allarme Ŕ rientrato.

Dopo le minacce di non scendere in campo, da parte dell'Assocalciatori, per solidarietÓ nei confronti di Mannini e Possanzini dopo la squalifica di un anno da parte del TAS di Losanna, l'AIC si Ŕ riunita per prendere una decisione sull'atteggiamento da tenere nei confronti della vicenda.

La scelta Ŕ stata quella di evitare di bloccare tutto, ma di ritardare l'orario delle partite di un quarto d'ora, come si legge nel comunicato ufficiale: "Il Consiglio Direttivo dell"Associazione Italiana Calciatori, in segno di solidarietÓ per i calciatori Mannini e Possanzini e di protesta per la scandalosa sentenza che li condanna, ha deciso che nella prossima giornata di campionato di Serie A e di Serie B, compresi gli anticipi ed i posticipi, le squadre scenderanno in campo con 15 minuti di ritardo".

"L'azione di protesta - spiega il presidente dell'Aic Sergio Campana - ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'enormitÓ del caso e vuole essere anche un messaggio al CONI ed alla Federcalcio per una riflessione operativa sulla sentenza del Tas di Losanna e sulla necessitÓ di iniziare un percorso di rivisitazione della normativa Wada".

Del resto, anche il presidente della Lega Calcio antonio Matarrese lo aveva detto: sarebbe stato impossibile bloccare i campionati e l'azione pi¨ probabile sarebbe stata quella per cui poi ha optato il Consiglio dell'Assocalciatori.

Si comincerÓ dunque dall'anticipo di serie B del venerdý, con Modena e Rimini pronti a inaugurare la manifestazione di dissenso da parte dei giocatori. La diretta scritta di Yahoo.Eurosport inizierÓ quindi a partire dalle 21.

La Federcalcio, comunque, si Ŕ giÓ attivata, chiedendo e ottenendo immediatamente dal Coni un incontro sulla vicenda. Giovedý prossimo Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, sarÓ al Coni per parlarne col presidente del Comitato olimpico Gianni Petrucci; all'incontro sarÓ presente anche Antonio Matarrese. Si stanno valutando in queste ore tutte le vie legali da seguire per opporsi alla decisione del Tas.

Eurosport