CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Non si gioca!
I gravi disordini in Catania-Palermo hanno portato alla drastica decisione.(Nel serivizo il link al video del TG2).

foto
02 Febbraio 2007 -- Guarda il filmato del TG2 delle ore 22 e 50 (7 Mb)

Il commissario straordinario della Figc, Luca Pancalli, ha annunciato che tutti i campionati del calcio italiano questo weekend si fermeranno. Il presidente del Coni Petrucci si dichiarato d'accordo. La decisione stata presa in seguito al tragico episodio verificatosi in serata all'esterno del Massimino, dove era in corso al gara tra Catania e Palermo: un agente di 38 anni ha perso la vita dopo essere stato colpito al volto da una bomba carta.

"Il calcio si ferma - ha affermato Pancalli - basta, semplicemente basta. E' una situazione che non riesco a comprendere. Non trovo nulla di sport in quello che sto vivendo. Questa era l'unica decisione da prendere al momento, una decisione da condividere da chiunque si senta ancora un italiano e un uomo di sport".

La vittima era l'ispettore capo Filippo Raciti di 38 anni. Il decesso dell'agente stato confermato anche da fonti giudiziarie, la Procura di Catania ha infatti aperto un fascicolo sull'accaduto. Secondo quanto si appreso, lo scontro sarebbe avvenuto fuori dallo stadio mentre i tifosi del Palermo entravano al Massimino. Le forze dell'ordine si sarebbero frapposte tra gruppi di ultras. L'agente stato ferito al viso dal lancio di una bomba carta ed stato trasferito d'urgenza nell'ospedale Garibaldi, dove le sue condizioni sono sembrate immediatamente gravi. Gli incidenti sono continuati nel corso della partita che e' stata interrotta al 13' del secondo tempo per circa 40' a causa del lancio di lacrimogeni da parte della polizia.

PRODI, STOP A DEGENERAZIONE SPORT - "Dopo i gravissimi incidenti che si sono verificati questa sera a Catania, il primo pensiero va alle persone rimaste coinvolte e alle loro famiglie. Ma subito dopo, sento il dovere di dire che necessario un segnale forte e chiaro per evitare la degenerazione dello sport a cui siamo purtroppo drammaticamente sempre pi spesso assistendo". Lo afferma il Presidente del Consiglio Romano Prodi, dopo quanto accaduto questa sera durante e dopo l' incontro di calcio Catania-Palermo.


Fonte: Ansa e Eurosport