CalcioNapoliNews.it
Cerca
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkIl Sondaggio    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Napoli-Torino: commenti a caldo
Le dichiarazioni di Sarri, Mertens, Zielinski e Mihajlovic.

foto
18 Dicembre 2016 -- SARRI: "Dries è un giocatore starodinario anche se va detto che la squadra esprime così tanto e lo sta facilitando molto. Abbiamo fatto una partita dal punto di vista della qualità inappuntabile, dal punto di vista della mentalità, invece, dobbiamo ancora crescere, perchè questa era una parita in cui l'arbitro doveva andare a chiedere alla panchina se volevano il recupero ed essere strachiuso e noi l'abbiamo tenuta in vita quasi fino alla fine e quindi su questo dobbiamo crescere. Abbiamo preso gol per tre stupidaggini: ci siamo tirati il pallone addosso nella prima rete, nel secondo gol, probabilmente c'era fallo su Reina ma comunque non c'era nessuno dei nostri sulla ribattuta ed il terzo gol, se Callejon va col corpo probabilmente la palla termina sul fondo senza causare il rigore. Abbiamo commesso delle leggerezze che non ci dobbiamo consentire. Poi dal punto di vista qualitativo invece abbiamo fatto una grande prestazione. Sono preoccupato per la gara di Firenze, non per la gara col Real perchè se ci pensiamo ora facciamo un grosso errore. Dobbiamo migliorare in mentalità e continuare a giocare su questi livelli. Guardare adesso le partite del Real Madrid sarebbe stupido, perchè magari tra due mesi il Real è un'altra squadra, noi dobbiamo pensare solo alla gara di Firenze dove ci aspetterà un avversario molto duro e difficile. C'è soddisfazione per la spettacolarità, per la pericolosità offensiva, però mi dispiace di prendere questi gol in maniera così leggera: è una questione di mentalità in cui abbiamo ancora grandi margini di crescita! Siamo la squadra che fa il maggior possesso palla del campionato, la palla la sappiamo gestire bene, solo a volte abbiamo questi cali di tensione consegnadno i gol agli avversari e questo non mi piace perchè poi rischiamo di sciupare tutto. Appena stacchiamo la spina, subito prendiamo gol. Il rigore è arrivato? Mi spiace che la mia dichiarazioni sia stata presa come una polemica ma la mia era solo una constatazione dei fatti, non voleva assolutamente essere polemica."

MERTENS: "Oggi era una partita importante, come tutte del resto eprchè dovevamo vincere per sfruttare i risultati delle altre gare. Adesso abbiamo la partita di FIrenze che è difficile e quindi si continua. Stiamo facendo bene, la squadra fa bene, se giochiamo palla a terra riesco a fare gol, sulla palla lunga, invece ho più difficoltà. Il mio gol simile ad uno di Maradona? Devo lavorare ancora parecchio per essere paragonato a lui."

ZIELINSKI: "Nelle ultime partite abbiamo fatto grandi prestazioni e dobbiamo continuare su questa strada perchè ci aspettano ancora gare difficili a cominciare dalla prossima con la Fiorentina. La gara col Real? Per il momento è più importante il campionato, ci sono tante gare difficili e dobbiamo conquistare punti per salire in classifica, questa è la cosa più importante, perchè la stagione è lunga e ci sono ancora tante partite. Cosa ci ha detto il mister? Sì, era un po' arrabbiati per i gol presi, ma anche noi lo siamo, dobbiamo migliorare e cercare di non commettere questi errori per non sciupare quanto di buono facciamo in attacco".

MIHAJILOVIC: "La riuncia di Iago Falque? Prima faccio i complimanti al Napoli perchè nel primo tempo ha meritato la vittoria e loro sono molto bravi negli spazi. Abbiamo preso tre gol in nove minuti e mi dispiace perchè abbiamo preso due gol su cose che sapevamo e che avevamo studiato, i calci d'angolo e le ripartenze in velocità. LA gara è finita lì, nel secondo tempo, abbiamo fatto un po' meglio ma la gara era compromessa. Ho scelto Zappacosta sapendo che noi dovevamo difendere molto più bassi rispetto a come siamo abiutati e mi serviva un giocatore con 'gamba' pronti a ripartire e per questo non ha giocato dall'inizio Iago Falque, è stata una scelta tattica per la gara ed ovviamente era una scelta che faccio perchè voglio vincere le partite e non perchè le voglio perdere. Questa è la terza partita di fila che perdiamo però ci può stare perdere contro la juve ed il Napoli perchè ci può stare, il mio rammarico è di aver perso punti a Genova dove potevamo vincere. Vista la forza dell'avversario ci può stare ma sicuramente abbiamo messo anche del nostro. Se tornassi indietro rifarei la scelta di Zappacosta al posto di Iago Falque, purtroppo il risultato alla fine incide sulla disamina della gara. Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi di andare in campo tranquilli facendo quello che avevamo preparato perchè tanto peggio di quanto avevamo fatto nel primo tempo non potevamo fare. La difesa? Bisogna parlare di fase difensiva e non dei difensori perchè i primi a difendere devono essere gli attaccanti."