CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Caso Parma: partite cominceranno più tardi.
Per esprimere solidarietÓ e vicinanza ai colleghi ed ai dipendenti del Parma, l'Aic "ha deciso che nella prossima giornata di campionato di Serie A, compresi anticipi e posticipi, le squadre scenderanno in campo con 15' di ritardo.

26 Febbraio 2015 -- Per esprimere solidarietÓ e vicinanza ai colleghi ed ai dipendenti del Parma, l'Aic "ha deciso che nella prossima giornata di campionato di Serie A, compresi anticipi e posticipi, le squadre scenderanno in campo con 15' di ritardo". "Occorre apre una serie riflessione sull'adeguatezza delle norme di iscrizione ai campionati e sui controlli".

"In riferimento alla grave situazione della societÓ Parma - si legge in una nota - l'Associazione Italiana Calciatori, in accordo con tutti i calciatori della massima serie che intendono dare un segno di solidarietÓ e vicinanza ai colleghi ed ai dipendenti del club crociato, ha deciso che nella prossima giornata di campionato di Serie A, compresi anticipi e posticipi, le squadre scenderanno in campo con 15 minuti di ritardo. L'iniziativa - si sottolinea - intende sensibilizzare la Federazione, la Lega Serie A, le altre componenti del mondo del calcio, le Istituzioni e l'opinione pubblica sull'attuale situazione del Parma, nella quale non sussistono le necessarie condizioni per svolgere adeguatamente l'attivitÓ professionale. ╚ chiaro che occorre aprire una seria riflessione sull'adeguatezza delle norme di iscrizione ai campionati e sui controlli dell'onorabilitÓ e soliditÓ economico-finanziaria dei club, al fine di evitare in futuro, in qualsiasi categoria professionistica, il ripetersi di simili situazioni".

INCONTRO TRA MANENTI E SINDACO - "Domani alle 15 andr˛ a Collecchio per incontrare il sig. Manenti. Voglio garanzie concrete per la squadra e la cittÓ. Basta parole #saveparma". Questo il testo del tweet postato dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti. All'incontro con il presidente Manenti dovrebbero essere presenti anche il tecnico Roberto Donadoni ed i rappresentanti di assocalciatori e Lega Calcio.