CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Botta e risposta Napoli-Comune
Dopo le esternazioni di Naldi giunge la replica del Sindaco e la contro-risposta del direttore generale De Leva

05 Aprile 2003 -- Il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino risponde seccatamente alle dichiarazioni di Naldi che ieri aveva accusato apertamente le istituzioni locali di non fare nulla per aiutare la sua opera di salvataggio della societÓ azzurra.

"Non ho capito Naldi cosa pu˛ volere" ha detto Iervolino precisando che "il compito istituzionale del presidente della Regione e del sindaco non e' quello di aiutare economicamente il Napoli. L'aiuto morale, il sostegno, andando allo stadio per quello che conta, Naldi lo ha avuto e lo avrÓ ancora - ha aggiunto il sindaco - ma il nostro compito e' amministrare la citta' e la regione non finanziare il Napoli".
"Non abbiamo i soldi per aiutare il Napoli - ha concluso - e se pure li avessimo andremmo in galera se li utilizzassimo per questo scopo, perchŔ Ŕ fuori dai compiti istituzionali".

La contro-replica del Napoli Ŕ stata affidata al direttore generale De Leva: "Nessuno ha mai parlato di soldi e piu' specificamente non abbiamo mai pensato nemmeno lontanamente di chiedere sovvenzioni pubbliche per una societa' calcistica privata" ha precisato il dirigente azzurro.

De Leva ha quindi ringraziato il sindaco "per la sensibilita' che ha manifestato rispondendo alle sollecitazioni del presidente Naldi", ma ha precisato che il Napoli conosce molto bene le regole "e per questo non ci siamo mai sognati di sollecitare interventi assistenzialistici".

Il direttore generale del Napoli Ŕ poi nuovamente intervenuto sulla questione dell'appoggio morale: "Questo aiuto non ci risulta che ci sia stato dato, almeno non in forma tangibile".

Il DG del Napoli comunque, ha voluto sottolineare lo spirito "costruttivo e non polemico", con il quale la societÓ azzurra intende rapportarsi con le istituzioni ed ha quindi proposto un confronto intorno ad un tavolo comune che veda protagonisti i vertici delle istituzioni locali con il presidente della Regione, Bassolino, il sindaco Iervolino ed il presidente della Provincia, Lamberti.
"SarÓ utile - precisa de Leva - a chiarirci tutti quanti insieme le idee".

Dal club azzurro, infine, Ŕ partito un invito in vista della prossima gara al san Paolo per i vertici delle istituzioni locali: "Saremmo molto lieti - ha concluso de Leva - se sabato prossimo, nel match interno con il Genoa, molto importante per la salvezza del Napoli, fossero in tribuna autoritÓ ad assistere alla gara".