CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
La stampa si scatena
Due "bombe" sul Napoli. Il Mattino: Niente prestito per Naldi. Repubblica rilancia l'ipotesi di cessione di Stellone.

foto
24 Ottobre 2002 -- L'atmosfera che circonda il calcio Napoli si fa sempre pi¨ pesante: l'avvio stentato della stagione, le voci sugli assetti societari creano un clima nel quale la stampa partenopea fa la sua parte.

E' di oggi una doppia "bomba": sulle pagine sportive della redazione napoletana di Repubblica, infatti, si rilancia l'ipotesi giÓ profilata in estate di scambio con la Reggina tra Stellone e Savoldi-Cozza.

Chiaramente la notizia viene alimentata anche dalle voci sul rinnovo del contratto che vedono il capitano in trattativa con la societÓ.

Nonostante qualche giorno fa Stellone avesse dichiarato la propria intenzione di restare a Napoli ancora a lungo e nonostante il Corriere dello Sport proprio oggi abbia dichiarato che Naldi ha intenzione di rinnovare il contratto al capitano, la notizia di Repubblica trova naturalmente terreno fertile sulle prestazioni del Napoli.

E' chiaro, infatti, che l'astinenza dal gol di Stellone che dura dalla prima di campionato, rende diversa la reazione dell'ambiente alla notizia della cessione del capitano, rispetto al dissenso suscitato quest'estate.

Sul fronte societario, invece, Ŕ il Mattino ad insistere sui "guai" di Salvatore Naldi.

Infatti, la Banca di Roma sarebbe poco interessata al gioiello alberghiero del patron del Napoli, l'hotel Flora di Roma e questo avrebbe comportato il blocco dell'operazione di finanziamento con la quale l'imprenditore posillipino ha intenzione di risolvere il contenzioso con Naldi.

La notizia, se confermata, rischia di riaprire le polemiche dei giorni scorsi e contribuire ad alimentare ulteriormente il clima di sfiducia intorno a squadra e societÓ.

Insomma, non si tratta di un buon viatico per la difficile gara di Vicenza.