CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Mancini ci crede: "Quest'anno è diverso"
Il portiere nota i miglioramenti rispetto allo scorso campionato e si dichiara fiducioso

foto
17 Ottobre 2002 -- Il Napoli di quest'anno molto diverso da quello dell'anno scorso. Ne convinto Franco Mancini, uno dei senatori della squadra che da queste differenze trae motivi di ottimismo.

Il portiere sottolinea soprattutto gli aspetti psicologici ed ambientali che mettono il Napoli in condizioni migliori rispetto alla scorsa stagione.

Anzitutto una questione di mentalit: "L'anno scorso venivamo dalla retrocessione e molti di noi non erano pronti, ad affrontare un campionato diverso come quello di serie B".

Poi le questioni ambientali: "C'erano molti elementi che distraevano", afferma il portiere con una chiara allusione alle vicissitudini societarie, dai lunghi litigi nella doppia presidenza Corbelli-Ferlaino, alle intricatissime trattative per la cessione, all'arresto di Corbelli.

"Ma quest'anno - assicura il portiere - diverso: siamo meglio predisposti e i risultati si stanno vedendo. E' chiaro che quando ci si sta con la testa tutto diverso".

Risolte gran parte delle questioni ambiente, grazie anche al salvataggio di Naldi, ora le questioni possono essere affrontate solo dal punto di vista tecnico e Mancini si sofferma su una caratteristica che sta fortemente penalizzando l'inizio di campionato: i gol subiti negli ultimi minuti di gioco.

"E' vero i gol presi negli ultimi minuti fanno rabbia, tanta rabbia" afferma Mancini che per non vuol sentire di "calo di concentrazione" piuttosto di una questione di disposizione in campo.

Anzitutto bisogna sfruttare meglio le occasioni per chiudere la partita e poi gestire meglio il possesso di palla per evitare di essere schiacciati daglia avversari.

La ricetta per Mancini una sola: "lavorare" poich "c' ancora molto da fare".

Quanto al tab san Paolo, il portire scherza: "Fate qualcosa, portate del sale, un p d'aglio, sembra ci sia la nuvola nera".