CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Ufficiale: la B torna di domenica
Da novembre ad aprile si torna a giocare la domenica, ma le richieste della pay-tv potrebbero modificare ancora il calendario.

foto
08 Ottobre 2002 -- A dare l'annuncio Ŕ stato il presidente del Napoli Naldi che per primo ha lasciato la Lega.

Dal 10 novembre fino alla fine di aprile le partite si disputeranno la domenica alle ore 15.
Dunque, escludendo domenica prossima, l'ultima giornata giocata in notturna prima del ritorno alla domenica, sarÓ il recupero della prima giornata di campionato, il giorno 5 novembre (Catania-Napoli).

Le quattro giornate giocate finora al sabato, hanno portato 80.000 spettatori in pi¨ rispetto al primo mese della scorsa stagione, ma bisogna tener conto dell'arrivo in B di grosse piazze come Verona, Venezia e Lecce.In realtÓ, i grandi club della B considerano fallito l'esperimento del sabato sera.

"Meglio cosý, Ŕ stata una decisione presa all'unanimitÓ", ha dichiarato poi Antonio Matarrese, vice presidente della Lega Calcio, precisando che da aprile si tornerÓ poi a giocare il sabato alle 20.30.

L'assemblea della Lega ha poi fissato la data del recupero della seconda giornata di serie B (Napoli-Ancona) per il 6 gennaio prossimo alle ore 15.

"So che la decisione non trova d'accordo la Aic -ha detto Galliani- ma Ŕ l'unica decisione logica. I giocatori avranno comunque sette giorni di vacanza a meno che Campana adesso non ne chieda 15, l'alternativa sarebbe quella di giocare di sera in un giorno infrasettimanale".

Il calendario comunque non Ŕ ancora definitivo, infatti c'Ŕ ancora il problema delle 14 societÓ di serie B senza contratto pay tv e sarÓ determinante, a quetso punto, il parere di Stream, essendo l'unica tv interessata a comprare i diritti di B.

Se i dirigenti del canale satellitare chiederanno il ritorno al sabato come condizione indispensabile per la firma dei contratti, si potrebbe avere un campionato cadetto spalmato su quattro giorni: anticipo del venerdý, alcune partite il sabato pomeriggio, altre la domenica pomeriggio, posticipo del lunedý.

Stream ha giÓ fatto un'offerta di 500.000 euro per squadra, ma Ŕ stata ritenuta insoddisfacente dalle societÓ senza contratto, che, a questo punto, hanno dato mandato a Galliani di trattare per conto di tutti.

"Non chiediamo la stessa cifra per tutte - ha spiegato Galliani - ma abbiamo fatto tre controproposte economiche differenti. Speriamo di trovare un accordo da qui a domenica, perchŔ sarebbe bello dare a tutte le squadre visibilitÓ televisiva in un giorno senza la serie A".

L'assemblea di serie A e B ha poi deciso di chiedere alla Figc che, giÓ a partire dal prossimo gennaio, solo le societÓ con i bilanci in regola potranno acquistare nuovi giocatori depositando la fidejussione bancaria o assicurativa entro otto giorni dalla stipula del contratto.

In caso di mancata fidejussione, alla richiesta della Lega, la societÓ potrÓ essere penalizzata in classifica: due punti per ogni inadempienza.
"Non possiamo pi¨ tollerare -ha spiegato Galliani- che qualcuno depositi dei contratti senza la fidejussione".