CalcioNapoliNews.it
Cerca tra gli articoli
gif
link Homepage    link Email    linkForum     link Chi siamo    link Links     Maradona DayMaradona Day
   linkFile Audio Gol    Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly    La Rosa La Rosa     Archivio StoricoArchivio Storico
Un punto indigesto
Dopo la rete di Varricchio, Cardinale ristabilisce la paritÓ su un campo disastrato, arbitraggio da dimenticare

foto
14 Novembre 2004 -- Varricchio festeggia con un gol il suo ventottesimo compleanno ma non basta al Napoli per portare a casa i tre punti su un campo impraticabile, complice l'arbitraggio di Gervasoni di Roma che non fischia un rigore netto ai danni di Varricchio ad un quarto d'ora dalla fine. Come giÓ detto il campo Ŕ apparso subito in pessime condizioni e per un po' si Ŕ anche temuto che la gara sarebbe stata rimandata poichŔ in alcune zone del rettangolo di gioco la palla non rimbalzava affatto. Gervasoni per˛ decide che si pu˛ giocare e le due squadre scendono in campo e provano a giocare affidandosi esclusivamente a lanci lunghi in modo da tenere il pallone lontano dalle pozzanghere che si sono formate a causa della pioggia e che, a seconda dei casi, imprimono velocitÓ alla sfera di cuoio oppure la piantano a terra.

La prima azione degna di nota Ŕ del Teramo e nascie dopo 8 minuti di gioco su una palla persa a metÓ campo proprio a causa del fango: Chianese servito sulla sinistra si incunea in area rincorso da Scarlato, il suo diagonale sul secondo palo si schianta sul legno. Il Napoli risponde al 19░: il gran tiro dal limite di Bonomi (o forse era Mora) dalla sinistra viene salvato sulla linea da Ola. Dieci minuti pi¨ tardi, esattamente al 29' arriva il gol del momentaneo vantaggio del Napoli: Sosa tra due avversari sulla sinistra alza il pallone e lo crossa al centro dell'area, CalÓ Campana e Cardinale si ostacolano a vicenda e Varrichio tutto solo davanti a Paoloni non ha problemi a mettere alle spalle del portiere avversario.

Al 35' lancio di Gatti a cercare Abate che si incuna in area, due difensori del Teramo che sono in anticipo sul calciatore azzurro, scivolano in area bloccando anche il pallone con le mani, ma incredibilmente l'arbitro Gervasoni comanda una punizione per il Teramo per un presunto fallo di Abate. Al 36' rischia l'autorete il portiere del Teramo che rilancia prorpio su Sosa, la palla rimbalza sull'attaccante azzurro ed assume una traiettoria a pallonetto che finisce di poco alta sulla traversa. Il Teramo ripresosi dal gol del Napoli alza il suo baricentro: al 40' grande recupero di Ignoffo ad anticipare Beretta, poi Belardi coi piedi allontana; al 43' azione pericolosa di Beretta che si incunea in area dalla sinistra, arriva Abate e devia in angolo.

La ripresa comincia con il Teramo subito all'attacco ed il Napoli tutto rintanato nella sua area: al 2' punizione dalla sinistra a circa 30 metri dalla porta di Belardi:la battua di Cardinale direttamente in porta, ma il portiere azzurro si accartoccia e blocca a terra senza problemi. All'8' punizione dalla destra per il Teramo: la battua in area di Angeli a cercare Ola che colpisce di testa ma manda alto. Al 10' cross teso e basso dalla destra di CalÓ Campana in area per Beretta, Ŕ molto bravo Scarlato ad anticiparlo in scivolata. Il Napoli dopo un quarto d'ora iniziale di sofferenza sembra aver preso le giuste misure e da l'impressione di poter portare a casa il bottino pieno. Al 19' Varricchio dal limite cerca il secondo palo di interno desto e a giro, ma la palla finisce alta sull'incrocio dei pali. Al 23' calcio di punizone dalla sinistra di Mora: la battuta dello stesso Mora viene lisciata dal portiere Paoloni, la palla giunge al limite dell'area dove Corrent calcia a botta sicura, ma un difensore del Teramo salva sulla linea di porta.

Il Teramo risponde al 24' con un tiro dalla lunga distanza di Bondi che finsice di poco fuori, al 25' poi arriva il pareggio di Cardinale che dopo una serie di rinvii in area azzurra si ritrova il il pallone tra i piedi e con un gran tiro insacca alle spalle dell'incolpevole Belardi. Al 32' l'episodio che sarÓ argomento di recriminazione e discussione per tutta la settimana: Varricchio serivito nell'area piccola del Teramo da un colpo di testa di Sosa viene atterrato platealmente sotto gli occhi dell'arbitro che incredibilmente lascia proseguire tra le proteste dei calciatori azzurri. Al 37' Angeli viene atterrato in posizione centrale da Ingoffo proprio prima di entrare in area: la battuta di Cardinale termina di poco alta sulla traversa. L'ultima azione della gara Ŕ ancora del Napoli ed arriva al 47' in pieno recupero: Varricchio scatta in contropiede a tu per tu con il portiere tenta il tiro sul secondo palo, ma Paoloni si oppone deviando in angolo.

In conclusione possiamo dire che quello di oggi Ŕ certamente un punto indigesto e che gli azzurri una volta passati in vantaggio e soprattutto nella ripresa potevano giocarsela un po' meglio, ma quello di oggi, considerato l'attuale momento del Napoli e le condizioni del campo Ŕ un punto che pu˛ andare bene. La controprova purtroppo non la possiamoa vere ma siamo convinti che su un campo di gioco in condizioni migliori gli azzurri non avrebbero avuto problemi aportare a casa la vittoria. L'unico dubbio riguarda le sostituzioni, forse Ventura avrebbe dovuto provvedere pirma a cambiare qualche uomo e soprattuto avrebbe dovuto fare qualche altro cambio ed infine si Ŕ avuta la sensazione che gli uomini di Ventura non avessero la stessa cattiveria di quelli del Teramo nonostante se la siano giocati sotto l'aspetto della grinta e dell'agonismo. Anche se la giornata Ŕ risultata negativa visti i risultati delle altre squadre, ricorrendo alla frase di un famoso film, pensando alle condizioni del campo di Teramo e pensando quindi ad un futuro migliore a cominciare dalla prossima gara casalinga con la SamBenedettese, concludiamo dicendo che "non pu˛ piovere per sempre".